Dove mangiare senza glutine a Budapest

Non è stato facile capire dove mangiare senza glutine a Budapest, soprattutto per la difficoltà della lingua e, poi, perché tante persone non sanno nemmeno cosa vuol dire essere celiaco. Purtroppo non ho potuto assaggiare tutte le pietanze tipiche locali, ma qualcosa sono riuscita a provare, stando sempre assolutamente attenta a chiedere che quello che mangiavo fosse senza glutine.

Dove non mangiare senza glutine a Budapest

Innanzitutto, mi sento di consigliarvi dove non mangiare senza glutine a Budapest, o forse sarebbe meglio dire cosa non mangiare. 
Infatti, Budapest è il regno della farina: ho visto davvero tante pasticcerie e panetterie. 

Addirittura uno dei piatti tipici da provare è un dolce, il più antico del paese: il Kürtöscalàcs. Si tratta di un dolce di pasta di brioche a forma di camino, che viene riempito con creme pasticcere e che troverete davvero ad ogni bancarella. Inoltre, noi siamo stati a Budapest a metà dicembre, quando in ogni piazza della città potevamo girare tra i mercatini di Natale, che ovviamente proponevano soprattutto questo tipo di dolce, perfetto come street food.

I tipici dolci di Budapest a forma di camino
I dolci di Budapest a forma di camino

Un altro piatto tipico è il Làngos, molto simile alla nostra pizza fritta, ma condito con panna acida e formaggio. E’ un tripudio di colori e, secondo Omar, anche di sapori, che ti rimangono in bocca anche ore dopo averla mangiata. Sicuramente è un piatto di Budapest da provare, ma purtroppo per noi celiaci la pizza fritta è off limits.

Immagino capirete il motivo per il quale il mercato e le sue bancarelle è proprio il luogo dove non mangiare senza glutine a Budapest.
Ovviamente, una visita al mercato è d’obbligo, ma non pensate, se siete celiaci, di poter assaggiare qualcosa. Infatti, mentre Omar assaggiava sia la pizza fritta sia il camino dolce, io lo guardavo con un bicchiere di vin brûlé in mano.

La famosa pizza fritta di Budapest
Pizza fritta

Dove mangiare senza glutine a Budapest

Dopo avervi consigliato dove non farlo, ora invece è arrivato il momento di parlarvi dei miei posti preferiti dove mangiare senza glutine a Budapest.

Sir Lancelot Knight’s Restaurant

Per questa scelta, ho semplicemente assecondato Omar nel voler provare il Sir Lancelot Knight’s Restaurant, ma devo ammettere che non mi è affatto dispiaciuto. 

Dal nome potete già capire di cosa si tratta: un ristorante a tema medievale, che si trova non troppo lontano dal centro di Budapest.
Vi consiglio, innanzitutto, di prenotare in anticipo, perché noi abbiamo fatto molta fatica a trovare un tavolo anche alle 19.00 in punto. Abbiamo dovuto promettere che ci sarebbero alzati nel giro di un’ora, altrimenti non ci avrebbero fatto mangiare. 

La prima cosa che colpisce il nostro sguardo è il buio del locale, che è illuminato molto soffusamente e con tante candele. Eravamo, inoltre, circondati da stendardi al muro e da armature ad ogni angolo, mentre il personale indossava abiti da locanda. 
L’atmosfera è sicuramente suggestiva, ma lo sono ancora di più le pietanze che vi arriveranno al tavolo.

Come prima portata, a Omar è arrivata una crema di patate in una forma di pane. E poi, insieme, abbiamo diviso una grigliata mista di carne, servita con verdure grigliate e frutta fresca. Ovviamente, prima di ordinare, ho chiesto al personale se potevo mangiare tutto.

La grigliata mista del Sir Lancelot
La grigliata mista di Sir Lancelot

Siccome una delle specialità ungheresi è proprio la carne, abbiamo fatto un’ottima scelta, nonostante forse un prezzo un po’ altino, ma probabilmente dovuto alla particolarità della location. 

Ultima chicca. Durante la cena, sarete allietati da spettacoli danzanti, con ragazze che giocavano con dardi infiammati. 

Sir Lancelot Knight’s Restaurant, quindi, per me è un posto dove mangiare senza glutine a Budapest. L’importante è verificare sempre con il personale che tutto quello che ordinate sia giusto per voi.

Hungarikum Bizstro

Ora, invece, vi parlo di un ristorante imperdibile, che rimane il mio preferito dove mangiare senza glutine a Budapest. Si tratta dell’Hungarikum Bizstro, uno splendido locale, non troppo grande e non troppo lontano dal Parlamento. Se avete solamente due giorni per visitare Budapest, questo è sicuramente uno dei ristoranti da provare.

Anche qui, vi consiglio di prenotare, perché l’Hungarikum Bisztro è il ristorante più consigliato dalle guide e dai blog che parlano di Budapest. Infatti, appena entrati, ci ha accolti una simpaticissima donna con in mano un librone, dove aveva annotato le numerose prenotazioni.

Dopo averci fatto accomodare, ci chiedono subito di dove siamo e, una volta scoperto che siamo italiani, ci hanno portato un menù nella nostra lingua. Inoltre, mentre stavamo scegliendo, è arrivata una giovane cameriera che ci ha portato al tavolo due assaggini della casa, salutandoci e parlandoci in italiano. 

Sono queste le attenzioni che fanno davvero piacere. Praticamente i titolari avevano voluto che le cameriere imparassero frasi standard e i piatti sul menù in varie lingue, per far colpo sui clienti. E direi che è un’ottima tattica.

Dove mangiare senza glutine a Budapest? Sicuramente all'Hungarikum Bistztro.
Gli assaggi dell’Hungarikum Bistztro

Per i celiaci ho solo un consiglio: provato il loro gulasch, sempre avvisando il personale della vostra intolleranza. Il gulasch, che probabilmente è il piatto ungherese più famoso a livello internazionale, è una zuppa di carne, soffritto di cipolle e carote, patate e paprika. 

Se volete assaggiare un gulasch eccezionale, non posso non consigliarvi l’Hungarikum Bisztro, anche per l’accogliente servizio. 

I miei consigli si fermano qui: questi sono i due ristoranti dove mangiare senza glutine a Budapest senza rimanere assolutamente delusi. Se li avete già provati o ne consigliati degli altri, mi raccomando commentate!

Se volete altri consigli su ristoranti senza glutine in Italia, Europa o nel mondo, vi invito a visitare la mia categoria senza glutine, in cui potete anche trovare ricette senza glutine!

4 commenti su “Dove mangiare senza glutine a Budapest”

  1. ciao Paola me li sto leggendo tutti i tuoi articoli della categoria senza glutine, Il gulasch l’ho mangiato e mi piace, altri piatti di quella zona mi piacciono meno

    Rispondi

Lascia un commento