Dove mangiare senza glutine a Monza

Dove mangiare senza glutine a Monza? 
Questa volta, per la mia rubrica senza glutine, ti porto alla scoperta di un locale, certificato AIC, perfetto per chi è celiaco come me, perché avrete solo l’imbarazzo della scelta su cosa mangiare: dalla pizza, passando per varie tipologie di pasta, fino alla frittura rigorosamente senza glutine

Mangiare senza glutine a Monza: Spaltodieci

Il locale in cui vi voglio portare si chiama Spaltodieci e si trova nel centro storico di Monza. Come vi accennavo, si tratta di una pizzeria e ristorante che fa parte del circuito AIC (Associazione Italiana Celiachia), con il menù disponibile anche nella versione senza glutine e un forno esclusivamente dedicato alle pizze con farine senza glutine

Una piccola precisazione che ci tengo a darvi. L’Associazione Italiana Celiachia è un super aiuto per i celiaci in Italia. Infatti, i locali che ne fanno parte sono al 100% sicuri per noi, che abbiamo problemi anche per la contaminazione incrociata, che subiamo in praticamente tutti i ristoranti che non sono AIC. Insomma, una vera e propria garanzia per noi celiaci. 

Mangiare senza glutine a Monza: cosa mangiare da Spaltodieci

Io sono andata a cena con due persone non celiache, ma fortunatamente hanno ordinato anche loro piatti gluten free, in modo che la contaminazione fosse praticamente nulla. A loro è stato portato ovviamente del pane “normale”, così come a me un coperto senza glutine molto apprezzato. 

Per iniziare, abbiamo ordinato una pizza margherita senza glutine, da dividere. La cosa molto pratica e carina di Spaltodieci è che i piatti senza glutine sono serviti su piatti neri, in modo che siano diversi da quelli invece con il glutine. Insomma, un altro riguardo in più per noi celiaci, in modo che anche i camerieri non possano confondersi mai ( e nemmeno i clienti, che spesso sono distratti, ammettiamolo).

Pizza senza glutine a Monza
Pizza senza glutine a Monza

A seguire, mentre i miei commensali hanno ordinato due tagli di carne da dividersi, io ero indecisa tra un risotto alla monzese e una frittura mista. Però, come posso io, nata al mare, provare la frittura mista a Monza? Ho deciso per il risotto e direi che è stata una scelta davvero azzeccata, perché era davvero saporito.
Direte voi. Ma vai in un ristorante senza glutine e ti prendi il risotto, quando potresti prendere la pasta? Per fortuna, io sono una risotto addicted, quindi non solo non mi presa ordinarlo sempre, ma mi piace proprio tanto, in qualsiasi sua versione. Potevo non provarlo nella versione monzese?

Dulcis in fundo, non potevamo non provare il dolce.
Infatti, anche se eravamo abbastanza sazi, ci hanno convinto con un dessert che proprio non mi aspettavo: 4 piccoli cannoli senza glutine, da riempire autonomamente al tavolo con la ricotta, canditi, gocce di cioccolato e pistacchi. Insomma, una prelibatezza!

Cannoli senza glutine da Spaltodieci
Cannoli senza glutine, Spaltodieci

Mangiare senza glutine a Monza: conclusione

Direi, quindi, che Spaltodieci sia il locale ideale per mangiare senza glutine a Monza. Un ristorante curato, elegante, ma anche molto buono e attento alle esigenze di noi celiaci. Non potrebbe essere altrimenti, visto che è certificato AIC.
Vi ho convinto a provarlo?

14 commenti su “Dove mangiare senza glutine a Monza”

  1. Mi sembra che in questo locale si faccia davvero molta attenzione. In particolare, trovo che il dettaglio dei piatti di colore diverso sia molto utile, come hai detto tu, sia per i camerieri che per i clienti in modo da evitare brutte sorprese. A quest’ora quella pizza mi fa venire una fame!

    Rispondi
  2. No vabbè, ma i cannoli da riempire al tavolo sono un’idea incredibile! Non sono ancora stata a Monza, ma avere ovunque un punto di riferimento dovre mangiare senza glutine, per noi celiaci è sempre una bella cosa!

    Rispondi
  3. Grazie a te ho scoperto che esiste anche una certificazione legata al mondo gluten free e la trovo una cosa davvero utile, poiché garantisce la validità del ristorante ed il rispetto delle esigenze del cliente.

    Rispondi
  4. Splendida l’idea di riempirsi da soli il cannolo, in modo da scegliere solo gli ingredienti graditi e preferiti. Ottimo che questo ristorante abbia una certificazione utile per tutti i celiaci e non solo!

    Rispondi
  5. Proprio in questi giorni leggevo sui social una richiesta per un ristorante del genere qui dalle mie parti, con un’attenzione massima a chi soffre di celiachia, che non è certo una cosa da poco. Purtroppo devo notare che qui da me in FVG siamo ancora un po’ indietro da questo punto di vista, anche in una città grande come Trieste. Per fortuna io non ho problemi col cibo, posso mangiare quasi tutto, ma è più che doveroso che sempre più ristoranti vengano incontro alle necessità (e non vizi!) dei propri potenziali clienti. Bravi i monzesi, e interessante il cannolo fai-da-te! 🙂

    Rispondi
    • Purtroppo non ovunque si è preparati sul senza glutine! In Italia, piano piano, ci stiamo adeguando e per fortuna trovo molti locali con attenzione verso noi poveri celiaci. Arriveremo anche in Friuli!

      Rispondi
  6. Sempre molto interessanti i posticini che trovi dove mangiare senza glutine. E’ importante parlarne così persone che hanno questo problema possono viaggare tranquilli mangiando anche molto bene.

    Rispondi

Lascia un commento