Come creare un itinerario di viaggio perfetto

Quando scegliete la meta del vostro prossimo viaggio, una delle prime cosa a cui pensare è come creare un itinerario di viaggio perfetto.

Come creare un itinerario di viaggio perfetto: è sempre necessario?

Ma è sempre necessario sapere come creare un itinerario di viaggio perfetto?
Dipende.
Personalmente, io sono una persone molto organizzata e amo avere un piano di dove andare e cosa fare. Organizzo nei dettagli cosa vedere e in quale momento della giornata vederlo, soprattutto per farmi idea delle tempistiche.

Che voi dobbiate organizzare un viaggio a corto o a lungo raggio, diventa sempre fondamentale sapere come creare un itinerario di viaggio perfetto

Per quanto riguarda le mete a corto viaggio, è molto importante organizzare ogni giornata, cercando di incastrare, soprattutto se avete pochi giorni a disposizione, attrazioni ed esperienze da fare. Invece, per le mete a lungo raggio, è fondamentale scegliere le città da visitare, creando delle macro-aree da suddividere poi nel periodo del vostro viaggio.

Per tutte le tipologie di viaggio, bisogna avere delle linee guide da seguire per organizzare il vostro tempo al meglio.

I vostri interessi

Per capire come creare un itinerario di viaggio perfetto, dovete partita prima dai vostri interessi. Se andate a Barcellona, avete 3 giorni a disposizione e siete appassionati di calcio, il Camp Nou, lo stadio della città, andrà inserito nel vostro itinerario. Se, invece, le vostre passioni comprendono maggiormente arte e cibo, e di nuovo avete a disposizione pochi giorni, la visita al Camp Nou potrete evitarla, per lasciare posto magari al Mont-Juic e la sua storia.

Allo stesso modo dovrete ragionare sui viaggi a lungo raggio, in cui avrete anche più giorni a vostra disposizione. Se organizzate un viaggio di 20 giorni in Thailandia, ma non amate il mare, vi concentrerete sulla Thailandia del Nord. Se invece non potete fare a meno della spiaggia, deciderete per un itinerario tra le meravigliose isole Thailandesi. 

Quindi, i vostri interessi sono fondamentali per scegliere come creare un itinerario di viaggio perfetto.

Valutare il meteo

Non fatevi mai prendere di sorpresa dai cambiamenti meteorologici. Controllate sempre se, durante i vostri giorni in una determinata località, può capitare un giorno di pioggia e sfruttatelo per le visite all’interno, quindi musei, palazzi, mostre. 

Per un viaggio a lungo raggio, magari in uno stato con climi molto diversi tra le varie regioni, diventa fondamentale il meteo per capire come creare un itinerario di viaggio perfetto. Ad esempio, se organizzate un viaggio in Thailandia ad agosto, dovrete scegliere le isole del Golfo del Siam, perché quelle del Mare delle Andamane sono soggette a monsoni.

Organizzare gli spostamenti e valutare bene i tempi

Per capire come creare un itinerario di viaggio perfetto, è fondamentale organizzare gli spostamenti e valutare bene i tempi.

Come creare un itinerario di viaggio perfetto
Come creare un itinerario di viaggio perfetto

Bus o treno? Per scoprire attrazioni non proprio nel centro della città, o addirittura fuori città, dovrete scegliere qual è il mezzo migliore, ragionando sulla vicinanza delle fermate e sul tempo di percorrenza. È necessario capire anche se ne vale la pena, perché se il tempo per percorrere una certa tratta è troppo lungo, allora forse è meglio evitare.

Per le lunghe distanze, i mezzi di trasporto diventano 3, perché si aggiungere anche l’aereo. Allora come scegliere?

  • Bus. Sicuramente è il mezzo di trasporto più scomodo e dalle tempistiche più lunghe. D’altro canto, è il più economico e solitamente viaggia di notte, permettendovi così di risparmiare anche una notte in hotel.
  • Treno. Se volete viaggiare in classe economica, risulterà economico e scomodo come il bus. Diverso il discorso se decide di acquistare un posto in cuccetta, perché sarete sicuramente più comodi, ma il pezzo si alzerà. Per quanto riguarda le tempistiche, sono un po’ meno lunghe del bus, ma anche il treno viaggia solitamente di notte.
  • Aereo. Il mezzo perfetto se avete il tempo contato. Sicuramente è il mezzo più comodo e tempestivo, ma anche il più caro. Dovrete inoltre stare attenti alle condizioni sui bagagli e ricordatevi che in aeroporto bisogna sempre presentarsi almeno un mese prima. 

Io, se organizzo viaggi piuttosto lunghi, solitamente scelgo il bus notturno, per il prezzo e per la possibilità di viaggiare di notte.

Strumenti per capire come creare un itinerario di viaggio perfetto

Esistono degli strumenti per capire come creare un itinerario di viaggio perfetto che, per me, sono imprescindibili. 

Lonely Planet

La prima cosa che faccio, una volta decisa la meta del mio viaggio, è acquistare la Lonely Planet relativa. È fondamentale per capire quale quartiere o quale zona scegliere, ma anche per i mezzi di trasporto con cui raggiungerli. 

Come creare un itinerario di viaggio perfetto: acquistare la Lonely Planet relativa alla destinazione
Lonely Planet

Inoltre, rilascia informazioni molto importanti sulla vostra meta: lingua, moneta, livello di sicurezza, clima, tradizioni, festività. 

Google Maps 

Google Maps è uno degli strumenti per capire come creare un itinerario di viaggio perfetto. Oltre a tornarvi utile sul posto, potrete utilizzarlo anche prima del viaggio per studiare i percorsi da fare, verificando le tempistiche tra un’attrazione e l’altra.

Solitamente, io divido le città in macro-aree, all’interno delle quali creo un percorso interno, per poi unirle tra loro. 

Viaggiare Sicuri

Un sito molto utile per i vostri viaggi è Viaggiare Sicuri. Si tratta di un servizio della Farnesina che, oltre a darvi informazioni generali sui vari paesi, condivide anche informazioni preziose su sicurezza e mobilità.

Blog di viaggi

Quando devo decidere come creare un itinerario di viaggio perfetto, leggo davvero tanti blog di viaggi. Serve davvero tanto, perché ognuno di noi vive le città in modo diverso e, vedendole con gli occhi degli altri, potrete capire cosa vorreste davvero vedere anche voi e cosa invece tralascereste. 

Come creare un itinerario di viaggio perfetto: conclusioni

Sono davvero tanti i consigli che vi posso dare su come creare un itinerario di viaggio perfetto, ma in realtà tanto dipende da voi e cosa vi piace.
Non lasciatevi convincere dagli altri, quando vi dicono che dovete per forza andare in un posto. Controllate sempre le immagini, le informazioni e le tradizioni di un posto, per capire cosa davvero vi può piacere.

Un altro consiglio che mi sento di darvi è: non esagerate! Non inserite all’interno del vostro itinerario troppe cose da vedere o troppe città da visitare, perché rischierete di non calcolare bene il tempo e di perdere magari qualcosa che invece vi sarebbe piaciuto di più. E poi, bisogna anche avere il tempo di ammirarli i posti, non sempre andando di corsa.

Questi sono i miei consigli su come creare un itinerario di viaggio perfetto. Se avete trovato interessante questo articolo, scrivetemi un commento!

6 commenti su “Come creare un itinerario di viaggio perfetto”

  1. Da quando sono entrata nel mondo del travel blogging non compro più guide della Lonely Planet! È stranissimo visitare un paese senza la mini guida! Ma ora leggo soprattutto i blog di viaggi per organizzare il mio itinerario:) Complimenti per l’articolo, molto utile!

    Rispondi
    • Io la Lonely Planet la compro principalmente per avere maggiori informazioni sui posti che voglio visitare. Non so, io ho sempre amato leggere, quindi mi piace perdermi un po’ tra le sue pagine. Poi, non la porto mai dietro durante il viaggio e, come te, leggo molto i blog di viaggi per avere un’idea su come organizzarmi!

      Grazie mille per i complimenti!

      Rispondi
  2. Io mi diverto a creare itinerari, secondo me è importantissimo, soprattutto quando non si hanno molti giorni a disposizione altrimenti si rischia di non vedere qualcosa a cui si tiene. Nonostante la pianificazione ho spesso commesso errori, non considerando fattori legati a giorni e orari o festività.

    Rispondi
  3. Lonely planet sempre con me anch’io. E’ la prima cosa che faccio quando decido di organizzare un viaggio fai da te, dal mini week-end fuori porta al lungo viaggio. La base per la mia pianificazione.

    Rispondi

Lascia un commento