La magia del Loy Krathong a Chiang Mai

Ho sempre definitivo Chiang Mai il posto più magico che ho visitato in Thailandia. Probabilmente, è così perché ho potuto partecipare al Loy Krathong, il Festival delle Lanterne, proprio a Chiang Mai. Loy Krathong a Chiang Mai

Che cos’è il Loy Krathong?

Il Loy Krathong è una festa che ricorre ogni anni, a novembre, in tutta la Thailandia. Si celebra durante la notte di luna piena del XII mese del tradizionale calendario lunare thai, quindi proprio nel mese di novembre. 

Il Festival, in realtà, si divide in due parti: il Loy Krathong e il Yee Peng.
Durante il Loy Krathong, nella notte di luna piena, si fanno galleggiare piccole zattere realizzate con tronchi di banane e petali di lotus. 
Durante il Yee Peng, invece, si tiene il vero e proprio Festival delle Lanterne. Vengono fatte volare lanterne di carta, solo in certi orari della giornata. Addirittura, per evitare incidenti, durante i 3 giorni della celebrazione, viene anche limitato il traffico aereo.

Le lanterne in volo durante il Loy Krathong a Chiang Mai
Le lanterne in volo durante il Loy Krathong a Chiang Mai

Il Loy Krathong a Chiang Mai

Io avevo deciso di organizzare il mio viaggio in Thailandia a novembre, quindi dovevo solamente decidere in quale città vivere il famoso Festival delle Lanterne.
In tanti vi diranno che il posto giusto è proprio Chiang Mai.
Sapete cosa vi dico io?
Hanno proprio ragione.

Il Loy Krathong a Chiang Mai ha un’atmosfera davvero magica, che dev’essere vissuta per capirla davvero. 
Vedrete piccole lanternine di carta colorate a decorazione di ogni tempio e di ogni porta delle mura attorno alla piccola cittadina.
Ma la vera magia accade durante il giorno di luna piena, quando fiumi di persone si riversano, con le loro piccole zattere e le loro lanterne, verso i principali punti della città. 

Il mio consiglio è quello di acquistare la vostra zattere e la vostra lanterna presso uno dei templi che incontrerete andando verso il fiume Ping, lasciando in questo modo una donazione ai monaci che troverete alle bancarelle.
Il fiume Ping è uno dei posti più belli da cui ammirare il lancio delle lanterne. Vi avviso, però, che ci sarà una grande calca, che vi spingerà a volte verso l’esterno.

Io e Omar la sera del Loy Krathong a Chiang Mai
Io e Omar la sera del Loy Krathong a Chiang Mai, con la nostra zattera

Le persone del posto vi aiuteranno, con la loro solita famosa gentilezza, a scendere sulla riva del fiume, per poter liberare la vostra piccola zattera sulle acque. Vi aiuteranno anche a capire quando è il momento giusto per lasciare andare la vostra lanterna.
Infatti, dovrete stare attenti al momento esatto in cui lasciarla andare. Se la libererete troppo presto, quando la fiamma ancora non ha preso bene, la ritroverete dopo qualche minuto adagiata sull’acqua.
Dovreste fare attenzione anche agli alberi che circondano il fiume Ping, perché potreste rischiare che la vostra lanterna si impigli proprio in uno dei loro rami. 

Sulla carta delle lanterne solitamente si scrive con un pennarello nero ciò che si desidera e quelli che sono i vostri buoni propositi. Noi non avevamo nulla con cui scrivere, ma dei ragazzi spagnoli ci hanno prestato il loro pennarello per poterlo fare. 

Lo spettacolo di tutte quelle lanterne nel cielo di notte è bellissimo. Sembrano tante stelle in movimento e, quando saranno tante, vi sembrerà che nella notte potrete vedere benissimo la via lattea, ma di fuoco. 

Mentre ci allontanavamo dalla calca, per tornare in centro, dietro di noi continuavano a far volare lanterne e la loro scia si vedeva anche da lontano. Uno spettacolo davvero incredibile!

Loy Krathong a Chiang Mai: conclusioni

Spero di essere riuscita a trasmettervi l’atmosfera magica che si respira durante il Loy Krathong a Chiang Mai. Voi, in giro per il mondo, avete assistito a qualche tradizione speciale? Scrivetemelo nei commenti!

11 commenti su “La magia del Loy Krathong a Chiang Mai”

  1. Praticamente hai descritto un sogno! Non conoscevo il rito del Loy Krathong e ora direi che ho almeno un altro ottimo motivo per visitare la Thailandia. In particolare mi piace molto – oltre allo spettacolo che deve essere incredibile – l’idea di poter scrivere un desiderio affidandolo alle onde.

    Rispondi
  2. Bellissimo, ho sempre voluto partecipare ad un festival di questo tipo, così come ho sempre sognato di partecipare alle celebrazioni del Dia de los muertos in Messico. Io sono più fedele agli eventi tradizionali celtici, ma vorrei scoprirne altri!

    Rispondi
  3. Che meraviglia questo festival, mi attira tantissimo, un sogno! Per ora mi accontento dello Stella Maris a Camogli, dove le lanterne vengono messe in mare per poi essere spinte dalle onde.. 🙂

    Rispondi
  4. Deve essere stata un’esperienza fantastica. Sono stata a Chiang Mai ma non nel periodo di questo festival . Lanciare la lanterna verso l’alto e guardarla perdersi nel cielo deve essere un’emozione unica .

    Rispondi
  5. Ho tanto sentito parlare di questo festival e immagino la tanta gente che ci sia durante questi giorni di festa. Non immaginavo, però, che arrivassero a limitare anche il traffico aereo. Comunque deve essere un sogno assistere al lancio di tutte quelle lanterne in cielo 🙂
    Spero di poterlo vedere prima o poi. Sono stata in Thailandia tre anni fa, ma purtroppo non ho visitato il nord del Paese… next time!

    Rispondi
  6. Hai riportato alla mia mente momenti davveri magici, bellissimo il Loy Krathong, e Chiang Mai è uno di quei luoghi dove torni sempre molto volentieri .

    Rispondi

Lascia un commento