Cosa vedere a Verdeggia, l’ultimo borgo della Valle Argentina

La Valle Argentina parte dal mare e taglia tutta la Liguria di ponente. Oggi, scopriamo cosa vedere a Verdeggia, l’ultimo borgo della vallata.

Storia di Verdeggia

L’origine di Verdeggia risale al sedicesimo secolo, quando una famiglia Lanteri di Briga Marittima ha preso a mezzadria una cascina dei Borelli a Triora.

Le montagne sopra Verdeggia furono teatri di sanguinose battaglie, soprattutto durante il periodo napoleonico, quando le truppe francesi si scontrarono con quelle piemontesi proprio nei dintorni del Monte Saccarello. 

Verdeggia appartenne alla provincia di Cuneo fino al trattato di Parigi e, insieme a Realdo e Carmeli, è l’unica comunità brigasca della Valle Argentina.

Nel 1805, purtroppo, il centro abitato fu investito da una slavina di notevoli dimensioni e 16 persone persero la vita. In seguito a questo disastro, i verdeggesi furono costretti a ricostruire le case più a volle, in una posizione più sicura. 

Come raggiungere Verdeggia

Per raggiungere Verdeggia, dovrete attraversare tutta la Valle Argentina. Usciti dal casello autostradale di Arma di Taggia, dovrete continuare in direzione Taggia e poi proseguire, verso le montagne. 
Attraverserete numerosi borghi che meritano sicuramente una visita, come Badalucco, Montalto, Triora, Realdo. Vi accorgerete di essere arrivare a destinazione, perché la strada finirà e vi ritroverete in un parcheggio.

Cosa vedere a Verdeggia: il monumento agli alpini proprio all'ingresso
Ingresso di Verdeggia

Cosa vedere a Verdeggia

L’ultimo borgo della Valle Argentina è piccolo e caratteristico, con vicoli stretti e case quasi appoggiate una all’altra. Qui, vi racconto cosa vedere a Verdeggia.

Monte Saccarello Cosa vedere a Verdeggia

Arrivati nel parcheggio, vi basterà alzare gli occhi al cielo e vi ritroverete davanti il monte più alto della Liguria: il Monte Saccarello, con i suoi 2200 metri. Proprio in cima al Monte Saccarello potrete ammirare la statua del redentore. Ovviamente, quando ho visitato io Verdeggia, le nuvole erano basse ed era impossibile vedere la cima del monte.

Il Monte Saccarello
Il Monte Saccarello, coperto dalle nuvole

Il Forno Comune

Subito all’entrata del paese, proprio dietro al cartello di “benvenuto”, si erge una piccola costruzione rustica, molto caratteristica.
È composta da un piccolo atrio, coperto da capriate lignee, ed ospita un forno vero e proprio. 

Il Forno Comune a Verdeggia
Forno comune a Verdeggia

La sorgente del torrente Argentina

Siccome Verdeggia è l’ultimo borgo della vallata, vuol dire che il torrente che la attraversa ha origine proprio qui. Quindi, potrete ammirare la sorgente del torrente Argentina, che percorre la vallata fino a sfociare in mare ad Arma di Taggia.

Sorgente del Torrente Argentina
Sorgente del Torrente Argentina

Cosa vedere a Verdeggia: conclusioni 

Spero che i miei consigli su cosa vedere a Verdeggia possano esservi piaciuti e, soprattutto, esservi stati utili. È un borgo piccolo, ma prezioso e, soprattutto, ideale per rilassarsi in mezzo alla natura.

14 commenti su “Cosa vedere a Verdeggia, l’ultimo borgo della Valle Argentina”

  1. Bellissima Verdeggia! Ci ho trascorso un week end e mi ricordo tanta pace e tanta tranquillità, oltre alle ottime specialità della cucina ligure. Da rifare assolutamente!

    Rispondi
  2. Un altro borgo delizioso e a me sconosciuto che ancora una volta mi fai scoprire! Splendido e davvero caratteristico! Un giorno devo decidermi e visitare queste zone, alla fine in due opre circa sono lì!

    Rispondi
  3. Non avevo mai sentito parlare di Verdeggia. Purtroppo sono luoghi parecchio lontani da dove vivo io, ma mi affascinano molto, una Liguria davvero insolita rispetto al solito cliché marinaro.
    E molto interessante scoprire della parlata brigasca, che ignoravo del tutto. Per me che faccio parte di una comunità linguistica diversa dall’italiano è sempre interessantissimo scoprirne di nuove! 🙂

    Rispondi

Lascia un commento