5 motivi per leggere l’Ombra del Vento

Carlos Ruiz Zafon anni fa mi ha stregato con l’Ombra del Vento e la sua lettera d’amore alla magia e al mistero che avvolgono una città splendida come Barcellona. Quindi, in questo articolo voglio portarvi con me attraverso 5 motivi per leggere l’Ombra del Vento.

Chi ha scritto l’Ombra del Vento

L’Ombra del Vento è un libro di Carlos Ruiz Zafon, uno dei miei scrittori preferiti in assoluto. 

Era il 2001 quando Zafon pubblicò il suo quinto romanzo, l’Ombra del Vento appunto. Inizialmente, non ebbe molto successo in Spagna, ma grazie al passaparola conquistò il vertice delle classifiche letterarie europee.

È così che l’Ombra del Vento è diventato un vero e proprio fenomeno letterario, con 8 milioni di copie vendute nel mondo e con numerosi premi internazionali ottenuti.  

Purtroppo, Zafon ci ha lasciati troppo presto, perché è morto il 19 giugno 2020, all’età di 55 anni, lasciandoci però una grandissima eredità: i suoi meravigliosi libri.

Trama di L’Ombra del Vento

A Barcellona, una mattina d’estate del 1945 il proprietario di un negozio di libri usati conduce il figlio undicenne, Daniel, al Cimitero dei Libri Dimenticati, un luogo segreto dove vengono sottratti all’oblio migliaia di volumi di cui il tempo ha cancellato il ricordo. 

E qui Daniel entra in possesso di un libro “maledetto”, che cambierà il corso della sua vita. Perché dal passato iniziano a emergere storie di passioni illecite, di amori impossibili, di amicizie e lealtà assolute, di follia omicida, e un macabro segreto custodito in una villa abbandonata. Una storia in cui Daniel ritrova a poco a poco inquietanti paralleli con la propria vita.

5 motivi per leggere l'Ombra del Vento
5 motivi per leggere l’Ombra del Vento

5 motivi per leggere l’Ombra del Vento 

Scegliere solo 5 motivi per leggere l’Ombra del Vento è stato davvero difficile, perché stiamo parlando forse del mio libro preferito, il libro che più di tutti mi tiene incollata alle pagine ogni volta che lo rileggo. 

Ecco finalmente i miei 5 motivi per leggere l’Ombra del Vento.

1. La trama. Zafon ha un dono eccezionale: riesce a intrecciare tra loro le vite di ogni singolo personaggio, per dare vita ad una perfetta trama corale. L’Ombra del Vento è un puzzle difficile da completare, tanto che sarete sviati dalla verità fin proprio alla fine. Nulla è come sembra.

2. Julian Carax. L’Ombra del Vento è Julian Carax. Il personaggio che incontrerete solo una volta, ma la cui storia aleggia in ogni pagina di questo libro. Scoprirete ogni lato dell’anima di Julian, grazie a quello che raccontano di lui i personaggi che lo hanno più amato e più odiato.
Non credete a tutte le parole che vi diranno su Julian, perché la sua storia vi sarà svelata pian piano ed è una storia da brividi.
Julian è un personaggio che non va assolutamente giudicato, ma va capito, perché ha dovuto subite la vita e questo, con gli anni, l’ha segnato profondamente.

3. Fermin Romero de Torres. È il personaggio che porta un po’ di comicità all’interno della storia, colui che ha sempre pronta una battuta ironica per stemperare anche le situazioni peggiori.
Come ogni personaggio dell’Ombra del Vento, anche Fermin Romero de Torres ha vissuto situazioni che l’hanno segnato, ma non gli hanno fatto perdere il suo animo e la sua voglia di vivere.
Senza di lui, la storia non sarebbe stata così perfetta.

4. Il Cimitero dei Libri Dimenticati. Non so voi che cosa ne pensiate, ma un posto del genere è sempre stato il mio sogno. Non voglio svelarvi troppo, ma in questa storia l’amore per i libri, per quello che raccontano e per quello che lasciano in eredità a chi li legge impregna ogni singola pagina.

5. Barcellona. Sapete dov’è ambientata la storia? Nella mia città preferita, Barcellona.
Troverete la Rambla, la Barceloneta, El Raval, ma il quartiere in cui si svolgono la maggior parte delle vicende è sicuramente El Born.
Zafon descrive Barcellona come una città magica, quasi maledetta.
Ho amato tutte le discrezioni della città, delle sue vie, della sua luce, delle sue ombre.

5 motivi per leggere l'Ombra del Vento: la lettera d'amore alla magia di Barcellona
La Rambla di Barcellona

*Ci tengo a fare una piccola precisazione.
Nei miei 5 motivi per leggere l’Ombra del Vento ho inserito solo due personaggi, solamente perché sono i miei preferiti. Mentre leggerete, aspettatevi di trovarvi Julian in ogni pagina e morirete dalla smania di conoscerlo, di saperne di più sulla sua storia. Fermin, invece, è il personaggio che aiuta a smorzare una storia che altrimenti sarebbe stata quasi tragica.

Però non sono gli unici personaggi per cui farete il tifo. Amerete, infatti, la tenacia e l’ingenuità di Daniel, così simile in tanti aspetti a Julian. Adorerete anche il tormento e la lealtà di Nuria. Non posso, però, svelarvi troppi nomi, perché la storia va gustata, come ho già detto, pian piano.

5 motivi per leggere l’Ombra del Vento: conclusione

Spero davvero di avervi fatto capire quanto l’Ombra del Vento sia un libro unico, scritto da una penna superlativa che l’ha reso un capolavoro.

Voi avete letto questo libro? Scrivetemi nei commenti cosa ne pensate e, se vi è piaciuta questa mia recensione, vi consiglio di leggere anche quella de Il Miglio Verde di Stephen King.

14 commenti su “5 motivi per leggere l’Ombra del Vento”

  1. Dopo aver letto i Tuoi “consigli”… un motivo in più per leggerlo… avevo regalato L’ombra del Vento ad una mia giovane cugina che abitava a Bergamo a cui ero molto affezionato andandola a trovare in quanto affetta da una grave malattia e per cui è mancata qualche mese dopo…
    Quando in estate ho incontrato il padre (Professore di Lettere in un Liceo di BG) non mi ha fatto altro che parlare del libro che avevo regalato a Paola (coincidenza del nome…)…..
    Ecco i motivi per cui lo leggerò pensando alla sensibilità e dolcezza che aveva contraddistinto in vita questa mia povera cugina…. “grazie”…. riesci sempre ad emozionare…

    Rispondi
    • Che belle parole!

      L’Ombra del Vento è quanto di più bello si possa ricevere come regalo. Un libro unico, pazzesco e magico, che ti fa incontrare personaggi umani e ti fa scoprire lati inediti di Barcellona.

      Rispondi
  2. Ciao… non ho letto il libro… ma lo avevo regalato ad una mia cugina coetanea (Paola anche Lei…) che viveva a Bergamo ed era gravemente malata… è stato il suo ultimo libro letto poiché è venuta a mancare qualche mese dopo…
    Durante l’estate successiva, suo padre (Professore di Lettere, Preside di un Liceo a BG)… che aveva letto il libro dopo la figlia me ne parlò ringraziandomi per il contenuto e per la straordinario valore del libro stesso…
    LeggendoTi mi hai fatto tornare alla mente quel periodo e quelle persone speciali … e soprattutto di leggere quel libro… che non ho letto perché evocavono tristi ricordi… adesso è il momento … grazie… mi auguro di continuare a leggerTi… perché continuò ad emozionare e sarei contento un giorno di leggere un Tuo di libro… e perché no?….

    Rispondi
  3. L’ho letto diversi anni fa, mi era piaciuto molto, ma confesso che non lo ricordo benissimo. Lo sento nominare e consigliare spesso ancora oggi, per cui già da un po’ sto pensando di rileggerlo.

    Rispondi
  4. Per San Valentino il mio fidanzato mi ha regalato la versione illustrata de L’ombra del vento. È un romanzo che ho divorato, ma che sinceramente non mi ha entusiasmato come invece avevo immaginato. Bello, indubbiamente, ma mi aspettavo qualcosa di più.
    Comunque sono stata già tre volte a Barcellona (forse non abbia gusti simili io e te ahah), ma a me la città è piaciuta poco. Ma ti dirò che dopo aver letto il romanzo di Zafón, mi è venuta voglia di tornarci 🙂

    Rispondi
  5. Ciao, casualmente ho letto questo libro qualche mese fa, quindi ero curiosa di conoscere i 5 motivi per cui tu lo consigli. Io l’ho trovato un libro carino e interessante e il cimitero dei libri dimenticati ha affascinato anche me. Sfortunatamente non è il genere di libro che amo di più e non finisce nella mia top 10, ma lo consiglierei sicuramente a qualche amico che ama questo genere!

    Rispondi
  6. Ho letto l’intera tetralogia sul Cimitero dei libri dimenticati…. Fantastica: ora DEVO andare a Barcellona e respirare quell’atmosfera grandiosa che sicuramente mi conquisterà

    Rispondi
  7. Il mio autore preferito. Lessi per la prima volta l’Ombra del Vento alle superiori quando me lo prestò una mia compagna. Non sono riuscita a dormire quella notte, dovevo finirlo a tutti i costi. Poi sono partita per Barcellona perché avevo bisogno di conoscere quei luoghi. Ancora oggi ogni tanto lo rileggo!!

    Rispondi

Lascia un commento