Thailandia a novembre: quale isola scegliere?

La Thailandia è una meta ideale per ogni periodo dell’anno, quindi perfetta sia per chi ha le ferie nella nostra alta stagione, quindi d’estate o a dicembre, sia per chi ha ferie durante la nostra basse stagione. Io stata in Thailandia a novembre e, quindi, vi parlerò della mia personale esperienza in questa magnifica terra, soprattutto per quanto riguarda l’isola da scegliere.

Io avevo pensato a un itinerario di 17 giorni, che potesse racchiudere alcune delle mete più famose, per avere un primo assaggio di vera Thailandia. Avevo deciso di inserire Bangkok, che sarebbe stata la città di raccordo con le altre mete, Chiang Mai, per assaporare anche la parte un po’ più tradizionale, e poi avrei passato gli ultimi giorni al mare, quindi avrei dovuto scegliere un’isola che non fosse soggetta a maltempo.

Thailandia a novembre: com’è il clima?

Novembre vuol dire l’inizio della stagione fresca e secca, motivo per cui, se scegliete bene il periodo, potreste anche trovare pochi turisti rispetto al solito. Per quanto mi riguarda, io avevo passato 17 giorni in Thailandia a novembre e le temperature erano davvero alte, ma non insopportabili. Ho beccato solamente due acquazzoni in tutto il viaggio, ma durati nemmeno 30 minuti.

Inoltre, mi sento di darvi un consiglio per il vostro viaggio in Thailandia. Il meteo è altamente variabile, quindi non fidatevi troppo delle previsioni. Prima di raggiungere il mare, ero disperata, perché il meteo dava pioggia tutti i giorni in cui sarei stata lì. Ero tentata di cambiare meta, ma la gentilissima receptionist del mio hotel mi ha rassicurata, dicendomi che sicuramente ci sarebbe stato sole e di non dare peso al meteo. Meno male che l’ho ascoltata!

Thailandia a novembre: quale isola scegliere?
Thailandia a novembre: quale isola scegliere?

Thailandia a novembre: quale isola scegliere?

Per scegliere l’isola in cui passare le vostre giornate di relax in Thailandia a novembre, vi consiglio di leggere una guida che vi indichi esattamente le zone sicure e quelle soggette a maltempo. Io, solitamente, mi affido alla Lonely Planet.
Comunque, la grande regola per la Thailandia è una sola: da fine marzo a inizio ottobre, potrete approfittare del Mare delle Andamane, mentre durante la nostra estate è consigliabile scegliere il Golfo del Siam. 

Qui, vi propongo le isole che avevo preso in considerazione io per il mio viaggio. 

Ko Chang

Ko Chang si trova lungo la costa orientale della Thailandia ed è la sua seconda isola più grande. Il periodo migliore per visitare questa bellissima isola è proprio novembre, quindi alla fine della stagione delle piogge, ma prima della partenza dell’alta stagione. Troverete un clima fresco, paesaggio verdeggiante e, soprattutto, prezzi abbastanza ragionevoli. 

Come passare le vostre giornate a Ko Chang?
Avrete solo l’imbarazzo della scelta.
Potrete fare immersione, dedicarvi al relax sulle spiagge oppure pensare a un’adrenalina escursione nella giungla. 

Phuket

Alzi la mano chi, pensando alla Thailandia, pensa direttamente a Phuket, ovvero l’isola più famosa di questa meravigliosa terra. Devo ammettere che, anche io, a primo impatto, avrei scelto lei come isola per la fine del mio viaggio, ma ho dovuto ricredermi, perché ho letto, su molti blog di viaggiatori come me, che purtroppo è diventata forse troppo turistica. 

Proprio perché Phuket è l’isola più famosa della Thailandia, avevo quindi paura di trovare troppe persone e di non godermela a pieno, soprattutto perché novembre è un periodo perfetta per visitarla. Se, invece, amate gli affollamenti e la movida, è sicuramente l’isola giusta per voi!

Khao Lak 

Avevo preso in considerazione Khao Lao per la sua posizione strategica, oltre che per le spiagge di sabbia bianca che mi venivano promesse da ogni guida.
Infatti, da qui è possibile effettuare agilmente escursioni in giornata in alcuni dei posti più unici della Thailandia: le Isole Similan e Surin, il parco nazionale di Khao Sok.

Ero davvero molto tentata di alloggiare qua per i miei ultimi giorni di viaggio, ma alla fine ho desistito, perché per arrivarci bisognava comunque passare per Phuket e il percorso, non prendendo voli interni, sarebbe stato troppo lungo. Sì, non ho preso nemmeno un volo interno, ma sono riuscita a muovermi per la Thailandia con i bus notturni, super efficienti e molto economici.

Phi Phi Islands

Anche le Phi Phi Islands, come Phuket, sono isole famosissime, grazie al successo di The Beach, il film con Leonardo di Caprio ambientato a Maya Bay, forse la spiaggia più bella di questo incredibile arcipelago.
Proprio quest’anno è stata riaperta, dopo anni di chiusura per problematiche ambientali legato a un turismo eccessivo.

I paesaggi delle Phi Phi Islands sono davvero unici e meritano assolutamente di essere visti. Anche in questo caso, tuttavia, ho deciso di non passare qua gli ultimi giorni del mio viaggio in Thailandia a novembre, sempre a causa della difficoltà nel raggiungere le isole, passando sempre da Phuket.

Phi Phi Islands
Phi Phi Islands

Thailandia a novembre: la mia scelta

Finalmente, posso dirvi quale isola ho scelto per il mio periodo al mare in Thailandia. Nessuna!
Esatto. Non ho scelto nessuna delle isole thailandesi per i miei ultimi giorni di mare, ma ho deciso di optare per una destinazione strategica, che mi avrebbe in realtà permesso di visitare più isole durante il mio periodo qui.

Sto parlando di Ao Nang, una località nella zona di Krabi. Si tratta di una cittadina molto piccola e circoscritta, che in realtà non ha un mare proprio bellissimo, ma un panorama incredibile.
La prima cosa che ho visto, raggiungendo la spiaggia, è stata la distesa di acqua cristallina, interrotta qua e là da profili di isole all’orizzonte. 

La spiaggia di Ao Nang
La spiaggia di Ao Nang

Il motivo per cui l’ho scelta è la sua vicinanza con isole dall’incomparabile bellezza. Alloggiando qua, non ho potuto visitare solo le isole nei suoi paraggi, che sono comunque bellissime, ma ho potuto anche passare una giornata alle Phi Phi Islands e, soprattutto, a Hong Island, che per me rimane quanto di più bello ho visto in Thailandia a novembre.

Hong Island
Hong Island

Ovviamente, ho dovuto pensare anche agli spostamenti via terra.
Da Bangkok, potrete prendere un bus notturno che vi porta direttamente a Krabi e, da qui, solitamente ad attendervi, incluso nel prezzo del biglietto, ci sarà un transfer diretto per il vostro hotel.

Thailandia a novembre: conclusione

Queste sono solo alcune delle isole che avevo preso in considerazione io per il mio viaggio in Thailandia a novembre!
Vi assicuro, però, che i posti tra cui scegliere sono davvero tanti, uno più dell’altro. Quindi, dovrete armarvi di pazienza, per capire davvero quale isola, o destinazione balneare, possa essere perfetta per voi! 

Tra le isole che vi ho elencato io, invece, quale avreste scelto voi? 

14 commenti su “Thailandia a novembre: quale isola scegliere?”

  1. Potessi viaggiare a novembre… Partirei subito per la Thailandia!
    Le sue isole, le sue spiagge, il suo popolo e le sue tradizioni sono un vero sogno per me che sono così affascinata dal’Oriente e dai suoi misteri! Purtroppo a novembre c’è scuola e non posso prendere ferie ma magari posso tentare di raggiungere questi luoghi per Natale, che ne dici?

    Rispondi
    • Ti direi assolutamente sì! Devi solo controllare bene i voli, perché purtroppo il periodo natalizio è altissima stagione. Io avevo dato un occhio ai voli per Bangkok per poi andare in Cambogia, proprio quest’anno, e costavano il doppio rispetto a novembre! Come zone, invece, quelle di novembre sono sempre ideali anche a dicembre!

      Rispondi
  2. Siamo stati in Thailandia due volte, la prima a Natale, e abbiamo optato per Ao Nang come vi. Clima eccellente, caldo e niente pioggia, oltre a spiagge meravigliose. La seconda volta era in agosto, e abbiamo scelto Koh Samui; anche questa volta la scelta è stata azzeccata, a parte qualche acquazzone pomeridiano!

    Rispondi
  3. Mi hai fatto venire voglia di tornare in Thailandia . Ho amato proprio il fatto che ci fossero più di 30 gradi nel bel mezzo dell’inverno. Ma che meraviglia!

    Rispondi
    • Non potrei essere più d’accordo! Io c’ero stata durante un novembre estremamente piovoso in Liguria. Vedevo storie delle mie amiche chiuse in casa con la pioggia ed io ero al mare e al caldo!

      Rispondi
  4. Un’articolo per me illuminante! Potendo viaggiare da ottobre in poi sono sempre alla ricerca di posti che siano accoglienti anche nei periodi “morti”. La Thailandia mi ha sempre attratto molto e sapere che è possibile viverla a novembre come se fosse estate è davvero allettante!

    Rispondi
  5. Anche io sono fra quelle che vogliono tornare in Thailandia!

    Le isole che hai indicato sono sicuramente strepitose e, fine a fine febbraio, sono straindicate tutte! C’è solo da fare la valigia ed andare 🤗❤️

    Rispondi
  6. Un bel viaggio al caldo in novembre ci vorrebbe proprio. Io c’ero stata a inizio primavera ed ero andata a Phuket e Phi Phi Island tutto bellissimo, mi viene voglia di tornarci!

    Rispondi
  7. Sto prendendo in considerazione sempre di più l’idea di andare in Thailandia con i miei due figli piccolini e articoli come questi mi ispirano molto! L’idea di partire a novembre poi mi piace assai anche se quest’anno ho un appuntamento troppo importante a novembre…la nascita della mia piccola eheheheh! Ma l’anno prossimo chissà potrebbe essere una buona idea per festeggiare il suo primo compleanno 😉

    Rispondi

Lascia un commento