Le Botteghe di Tokyo a Milano

Se amate il Giappone e le sue tradizioni, non potete non visitare le Botteghe di Tokyo a Milano, una mostra immersiva ispirata alle creazioni dell’artista polacco Mateusz Urbanowicz. 
Ma di cosa si tratta esattamente?
Si tratta di un’esperienza che vi catapulterà con l’immaginazione in Giappone, offrendovi la possibilità di esplorare una selezione di botteghe tradizionali della capitale giapponese. 

Botteghe di Tokyo a Milano
Botteghe di Tokyo a Milano

Come raggiungere le Botteghe di Tokyo a Milano

La mostra si trova nel quartiere dei Navigli a Milano, più precisamente in Via Vigevano 18.
Se arrivate in autostrada dalla Liguria, come abbiamo fatto noi, vi consiglio di lasciare la macchina al parcheggio di Famagosta, per poi prendere la metro verde, in direzione Gessate-Cologno Nord, fino a Porta Genova. Noi abbiamo parcheggiato la macchina dalle 12 circa alle 18 e abbiamo pagato 2€. 
Se, invece, arrivate in treno alla Stazione Centrale, anche qui dovrete prendere la metro verde, questa volta in direzione Abbiategrasso-Assago Forum, per scendere sempre a Porta Genova.

Come prenotare le Botteghe di Tokyo a Milano 

Per visitare la mostra, è obbligatorio prenotare.
Basterà prenotare la vostra visita sul sito bottegheditokyo, poi vi arriverà una mail con i dettagli della vostra prenotazione. Arrivati in Via Vigevano 18, dovrete entrare all’interno dello shop, dove vi daranno i biglietti, o meglio le carte d’imbarco, e i passaporti per accedere alle Botteghe di Tokyo

Botteghe di Tokyo a Milano: la mia esperienza

Carte d’imbarco alla mano, vi dirigerete all’entrata della suggestiva mostra. Qui, entrerete una una stanza che, sulla parete alla vostra destra, riproduce immagini con i tipici finestrini degli aerei, proprio per dare la sensazione di prendere un vero e proprio volo per il Giappone. A renderlo ancora più reale, è la prima saletta della mostra, arredata come una vera sala d’attesa di aeroporto, con il tabellone degli arrivi. 

Tabellone degli arrivi alle Botteghe di Tokyo a Milano
Botteghe di Tokyo a Milano: tabellone arrivi

Superata quest’area, inizia la vera magia.
Alla vostra sinistra, una parete illuminata da luci colorate, con il soffitto fatto di fiori rosa.
Da qui, si diramano le strade e i vicoli, che vi porteranno ad ammirare una selezione delle botteghe tradizionali di Tokyo.

Entrata delle Botteghe di Tokyo a Milano
Entrata delle Botteghe di Tokyo

Scorgerete un parrucchiere, un negozio di vestiti, negozietti di prodotti tipici e di bevande giapponesi, un noleggio biciclette, vari tipi di ristoranti, una libreria. Insomma, le installazioni di Mateusz Urbanowicz sono davvero magiche e vi faranno davvero immaginare di essere in un vero e proprio quartiere di Tokyo. 
A rendere la mostra ancora più divertente, avrete dei piccoli set dove poter fare  delle foto ricordo. Troverete una bella panchina, circondata da fiori che ricordano proprio i ciliegi giapponesi, su cui potrete sedervi, per immortalare il momento in un parco di Tokyo.
Davanti al parrucchiere, troverete anche una sedia e un paio di enormi forbici!

Botteghe di Tokyo a Milano
Botteghe di Tokyo

Purtroppo, non avrete a disposizione quanto tempo volete per esplorare queste suggestive e magiche botteghe. Potrete rimanere all’interno della mostra solamente mezz’ora, ma è sicuramente un tempo adatto per passeggiare tra le Botteghe di Tokyo e ammirarle in tutta la loro unicità. 

Botteghe di Tokyo a Milano: conclusione

Se siete stati in Giappone o sognate di visitarlo, le Botteghe di Tokyo a Milano vi stupiranno sicuramente per la loro unicità. Vi lascio anche qualche consiglio per visitare la città, una volta conclusa la visita alla mostra.
Vi consiglio di correre a prenotare una visita, perché ne vale sicuramente la pena e perché il 22 maggio la mostra chiuderà!

Voi ci siete già stati? 

24 commenti su “Le Botteghe di Tokyo a Milano”

  1. Posso dire che è una figata pazzesca? Peccato che non ho modo di andare a Milano perché mi sarebbe piaciuto davvero tanto “andare” in Giappone spendendo poco! Vedo le tue fotografie e sembra così reale… Spero comunque di poterci andare prima o poi, il Giappone è uno dei miei tanti sogni nel cassetto!

    Rispondi
  2. Non sono mai stata in Giappone ma dopo anni di cartoni animati, certe vie di Tokyo le immagino proprio così! In mancanza di un vero viaggio, questa mostra mi sembra un ottimo rimpiazzo per iniziare a farsi un’idea delle strade della città. Bellissima anche l’idea del tabellone dell’aeroporto che ti fa immaginare di partire per davvero.

    Rispondi
  3. Ho già prenotato! Ho letto per caso qualcosa sui social alcuni giorni fa e ho prenotato per Maggio prima della chiusura. Non vedo l’ora, grazie del feedback.

    Rispondi
  4. Non sono mai stata in Giappone ed è uno dei miei sogni nel cassetto!
    L’idea di questa mostra è fantastica, è proprio come fare un viaggio in Giappone!
    Purtroppo sono troppo lontana da Milano e dovrò rinunciare alla visita della mostra. Dovrò aspettare un viaggio “vero” in Giappone, speriamo prest…

    Rispondi
  5. Ero molto indecisa se prenotare o meno la visita a questa mostra per pareri discordanti sulla sua validità. Sono però curiosa e diffidente e quindi ho mantenuto viva la mia prenotazione, prevista a fine aprile. Ti farò sapere!

    Rispondi
  6. Avevo visto diverse persone sponsorizzare quest’evento e, fossi stata in zona, mi ci sarei fiondata anche io. Il Giappone è uno dei miei sogni e averne un assaggio in Italia dev’essere stata una bellissima esperienza.

    Rispondi
  7. Ottima possibilità visto che non si può ancora andare in Giappone. Io in realtà sono stata in Giappone ma verrei a Milano volentieri per assaporare un pò di quella atmosfera

    Rispondi
  8. Singolare ed intrigante iniziativa.., sino stato in Giappone nel 2000 per motivi di lavoro ma non sono riuscito a vedere granché della cultura nipponica.
    Potrebbe essere un’idea approfittare e andare a Milano per una esperienza sicuramente originale… grazie Paola…!!

    Rispondi
  9. Siamo stati a Milano per il BIT ma purtroppo non siamo riusciti a passare alla mostra.
    Ci sarebbe piaciuto anche perchè sia io che mio marito siamo grandi amanti del Giappone, ci siamo stati per il nostro viaggio di nozze 4 anni fa e ci saremmo dovuti tornare… Ma poi hanno bloccato tutto! Ora stiamo aspettando che riaprano, speriamo per il prossimo autunno per tornare a vivere le vere botteghe di Tokyo.

    Rispondi
    • Direi che un viaggio in Giappone sarebbe molto meglio di visitare questa mostra, che è un assaggio, ma nulla più! Il Giappone, tra l’altro, è uno dei sogni del mio compagno. Speriamo di poterci andare il prima possibile.

      Rispondi
  10. Sono stata a Tenoha (lo spazio espositivo che ospita la mostra) appena ha aperto e mi era già piaciuto tantissimo, posso solo immaginare che bellezza ora che ospita una mostra stupenda! Ho una nostalgia matta del Giappone che ho visitato in viaggio di nozze ormai 5 anni fa ma ci tornerei subito!!!! <3

    Rispondi

Lascia un commento