Guest Post – Cosa vedere ad Avigliana

Sono così tanti i borghi d’Italia che ho bisogno di un aiuto per raccontarvene e presentarvene il più possibile. Questa volta ci spostiamo dalla Liguria e saliamo verso il Piemonte, con Stefania di Prendere il Volo, che ci porterà alla scoperta di un borgo piemontese e ci permetterà di scoprire cosa vedere ad Avigliana.

Presentazione

Ciao a tutti! Io sono Stefania, una piemontese classe ’87. Mi definisco una sognatrice seriale ed un’eterna curiosa. Amo viaggiare ma questo periodo di pandemia ha messo a dura prova un po’ tutti. Ho voluto però cogliere l’opportunità che il momento mi ha regalato. Ho trasformato la mia passione da girovaga in un diario di viaggio da condividere con tutti! Ecco che il 18 maggio 2020 ho pubblicato online il mio primo articolo su Prendere il Volo – Viaggi d’altri Tempi

Non parlo solamente delle mie avventure bensì dei viaggi che mi permettono di catapultarmi nel passato… sono particolarmente attratta dalle rievocazioni storiche, dai castelli e dai borghi caratteristici che hanno quel fascino medievale. Adoro immergermi in quell’atmosfera d’altri tempi che rende il mio viaggio un sogno ad occhi aperti!

Cosa vedere ad Avigliana: un borgo antico della Val Susa

Quando si pensa ai borghi piemontesi, il pensiero si riversa subito nelle meravigliose Langhe. Ma esistono molti altri posti suggestivi sparsi su tutto il territorio e voglio portarvi con me alla scoperta di un antico borgo, in provincia di Torino, situato ai piedi della Val Susa: sto parlando di Avigliana. E’ la meta domenicale di molti torinesi per i suoi stupendi laghi. Ma non tutti sanno che Avigliana ha un bellissimo borgo medievale. 

Come arrivare ad Avigliana

Bisogna semplicemente prendere l’autostrada A32/E70 seguendo la segnaletica per Avigliana Est e successivamente “centro storico”. Si arriva in via XX Settembre e, da questo punto in poi, Avigliana cambia subito volto! 

Cosa vedere ad Avigliana

Appena arrivati ad Avigliana, ci si trova davanti ad una delle porte originarie del borgo medievale, la Porta di Santa Maria.

Cosa vedere ad Avigliana: Porta di Santa Maria all'ingresso
Porta di Santa Maria

Attraversandola, ci si ritrova immersi in un dedalo di strette viuzze che portano in piazza Santa Maria, un tempo fulcro del commercio. Si rimane colpiti dagli edifici storici con decorazioni gotiche, stemmi e portoni con arcate a sesto acuto. 

Edificio del borgo di Avigliana
Uno dei suggestivi edifici di Avigliana

A pochi passi si trova la Chiesa di Santa Maria Maggiore, con il suo antico campanile, e dal belvedere antistante si può godere di una vista meravigliosa sulla vallata. Seguendo, invece, le indicazioni per piazza Conte Rosso si passa davanti alla Casa di Porta Ferrata con la sua magnifica facciata originale in stile medievale. Dal muretto a lato è possibile persino scorgere una torre in stile medievale appartenente a Casa Cantamerlo, una dimora storica che conserva tutt’ora arredi e decorazioni pittoriche medioevali, una sala d’armi, un salone di rappresentanza e la sala del trono.

Portici di Avigliana
Portici di Avigliana

Incamminandosi verso piazza Conte Rosso si rimane affascinati dai caratteristici portici sulla sinistra e, dal suggestivo Castello, in cima al monte Pezzulano, sulla destra. E’ possibile salire su per il sentiero direttamente dalla piazza per vedere, ahimè, solamente i resti del castello che fu distrutto, nel 1691, dal maresciallo francese Catinat. Costeggiando i portici è possibile visitare la Chiesa di San Giovanni, al suo interno diverse opere di Defendente Ferrari di fine ‘400 inizi del ‘500, e la Torre dell’Orologio.

Come proseguire la giornata dopo la visita del borgo?! Non c’è niente di meglio che un buon pranzo con piatti tipici piemontesi e, per chi viene da queste parti, non si può di certo perdere il vitello tonnato, la battuta al coltello di Fassona o le acciughe al verde. Senza parlare dei primi che sono il piatto forte della cucina piemontese come i plin al ragù e i tajarin al tartufo.

Se volete esplorare ancora il territorio circostante allora dovete recarvi assolutamente al Parco Naturale dei Laghi di Avigliana per godere di una rilassante passeggiata nella meravigliosa area protetta. Un’altra tappa obbligatoria, a pochi minuti d’auto dal borgo di Avigliana, è la Sacra di San Michele, uno dei simboli torinesi per eccellenza.

Lago di Avigliana
Lago di Avigliana

Cosa vedere ad Avigliana: conclusione

Stefania vi ha accompagnati alla scoperta di cosa vedere ad Avigliana, questo meraviglioso e suggestivo borgo piemontese della Val Susa. Spero che il suo racconto vi sia piaciuto tanto quanto è piaciuto a me e, se avete domande da farle, vi invito a scrivere qui sotto nei commenti!

9 commenti su “Guest Post – Cosa vedere ad Avigliana”

  1. Sono di Torino e sono stata ad Avigliana diverse volte ma sempre solamente per andare ai laghi. Non pensavo avesse anche un borgo medievale così carino. Sicuramente organizzerò una gita per andarlo a vedere!! Grazie per avercelo fatto conoscere!

    Rispondi
  2. È stato veramente un piacere parlarvi di questa piccola parte di Torino che in pochi conoscono e che, personalmente, trovo meravigliosa!!! Un grazie sincero va a Paola che mi ha permesso di parlarvene attraverso questo Guest Post 🤩

    Rispondi
  3. Mai stata in Piemonte e di conseguenza nemmeno ad Avigliana! Sembra un posto davvero carino, anche un po’ romantico. Mi ricorda l’atmosfera di un paesello in Molise che ho visitato anni fa, si chiama Carovilli!

    Rispondi
  4. Hai ragione. I laghi di Avigliana sono molto popolari fra i torinesi, al contrario del borgo che pochi conoscono e visitano. Eppure, come ben racconti tu, è un gioiellino che merita senz’altro una sosta.

    Rispondi
  5. Io sono stata nella cittadina per lavoro. Mi ha molto colpito questa fantastica vista verso le montagne e la popolazione locale sempre pronta e disponibile. Merita un giretto!

    Rispondi
  6. Mi sono innamorata di Avigliana. Ci sono andata l’anno scorso, tornando dalla Valle d’Aosta mi sono fermata lì per cena e visitandolo sono rimasta senza parole. Soprattutto la parte in alto dove c’è il castello e dove si vede la Sacra di San Michele! Grazie per avermi fatto tornare in mente questo posto!

    Rispondi

Lascia un commento