Itinerario di 2 giorni a Torino

Per stilare il mio itinerario di 2 giorni a Torino, mi sono lasciata un po’ guidare dalle sue piazze, che collegano le varie attrazioni della città.
Il mio itinerario si estenderà lungo il weekend, ma coprirà due giorni, perché sono arrivata venerdì pomeriggio e sono ripartita domenica subito dopo pranzo.

Dove dormire a Torino

Per queste due notti a Torino, ho scelto un B&B non lontana dalla stazione di Porta Nuova, per essere quindi vicina sia al treno, che avrei preso poi anche per il ritorno, sia al centro. 

Abbiamo, quindi, alloggiato presso Il Pane e Le Rose, uno splendido e curato B&B che si trova in Via Goino. Si tratta di un appartamento composto da tre camere con un bagno privato, un salone all’ingresso e una piccola cucina.
Emanuela è una padrona di casa dolce, solare e gentilissima. Se non sarà presente al vostro arrivo, vi lascerà tutte le indicazioni per reperire le chiavi. 

Itinerario di 2 giorni a Torino: dove dormire
Itinerario di 2 giorni a Torino: dove dormire

Itinerario di 2 giorni a Torino

Siamo arrivati a Torino alle 16 di venerdì, quindi, dopo aver lasciato il nostro trolley nel B&B, abbiamo deciso di dare una prima occhiata alla città. 

Piazza San Carlo

Dalla stazione di Porta Nuova, abbiamo passeggiato tra i portici di Via Roma, fino a raggiungere la maestosa Piazza San Carlo, una delle più importanti del centro storico torinese.

Torino, Piazza San Carlo
Piazza San Carlo

La piazza venne inaugurata nel 1638, come rappresentazione del desiderio del Duca di Savoia di espandere la città verso sud. Qui, oltre alla statua equestre di Emanuele Filiberto, potrete ammirare le due chiese gemelle in stile barocco: quella di Santa Cristina e quella di San Carlo.
Piazza San Carlo, però, non è famosa solo per la sua bellezza, ma anche per il suo ruolo sociale.
Infatti, è da sempre circondata da diversi café, dove intellettuali e uomini di potere amavano discutere, soprattutto di faccende politiche.

Piazza Castello 

Proseguendo in Via Roma, vi imbatterete in un’altra delle famose piazze torinesi.
Sto parlando di Piazza Castello, ubicata proprio al centro di Torino e progettata dall’architetto Vitozzi nel 1584.
Questa enorme piazza è circondata dai famosi e caratteristici portici della città, che rappresentando, ad oggi, uno dei luoghi principali dello shopping torinese.

Torino, Piazza Castello
Piazza Castello

Proprio qui, troverete alcune delle più importanti attrazioni di Torino: il Palazzo Reale, con i suoi giardini; il Teatro Regio, uno dei teatri lirici più famosi d’Italia; Palazzo Madama, che fu sede del Senato Subalpino; la Real Chiesa di San Lorenzo, dove è custodita la copia della Sacra Sindone. 

Arrivati a questo punto, siamo dovuti tornare indietro, per cambiarci e dirigerci verso lo stadio, per la partita che ho regalato a Omar per San Valentino.

Giorno 2 Itinerario di 2 giorni a Torino

Ammetto che il sabato non siamo riusciti ad alzarci prestissimo, quindi ci siamo ritrovati a far colazione, nel bar convenzionato con il B&B, verso le 9:00. 

Museo Egizio di Torino

Alle 10:10 avevamo appuntamento presso il Museo Egizio di Torino, per un tour guidato all’interno delle sue sale, per immergerci nella splendida storia e cultura di un popolo che ho sempre amato. 

Museo Egizio di Torino
Museo Egizio di Torino

La Galleria Subalpina

A pochi metri dal Museo Egizio, potrete ammirare la Galleria Subalpina, una magnifica struttura che riprende i tipici passages francesi che abbiamo anche visto a Parigi.
Fu progettata da Pietro Carrera alla fine del 1800 e rappresenta un classico modello di galleria commerciale dedicata al passatempo borghese.

Torino, Galleria Subalpina
Galleria Subalpina

Piazza Carignano

Davanti alla Galleria Subalpina, si apre un’altra bella piazza torinese. Si tratta di Piazza Carignano che risale al periodo di espansione della città e, al suo centro, si erge un monumento in onore di Vincenzo Gioberti
La piazza è circondata da edifici in stile barocco e dalla meravigliosa facciata di Palazzo Carignano, che è la sede del Museo Nazionale del Risorgimento Italiano.

Torino, Palazzo Carignano
Palazzo Carignano

Piazza Vittorio Veneto 

Dopo un pranzo veloce, raggiungiamo ora la piazza più grande di Torino: Piazza Vittorio Veneto. Si trova sule rive del Po, proprio di fronte alla Chiesa della Gran Madre.
Inizialmente, la piazza prese il nome di Vittorio Emanuele I, per poi essere rinominata alla fine della Prima Guerra Mondiale, dopo la vittoria di Vittorio Veneto.

Torino, Piazza Vittorio Veneto
Piazza Vittorio Veneto

Via Po

Per tornare indietro verso il nostro B&B e, quindi, raggiungere la zona di Porta Nuova, non potevamo evitare di passeggiare tra i portici di via Po, che collega Piazza Vittorio Veneto e Piazza Castello. 

Mole Antonelliana

Attraversando via Po verso Piazza Castello, alla vostra destra, a un certo punto, vi imbattere in via Montebello, che è dove si trova il simbolo per eccellenza di Torino: la Mole Antonelliana.
Questo immenso edificio, con i suoi 167.5 metri di altezza, è uno dei più alti d’Italia e la costruzioni in muratura più alta d’Europa. Al suo interno, oltre al Museo Nazionale del Cinema, troverete un ascensore che vi porterà a un bellissimo punto panoramico.

Torino, Mole Antonelliana
Mole Antonelliana

Noi ci siamo scordati di raggiungere la Mole Antonelliana nel pomeriggio, quindi ci siamo tornati poi di sera, quando abbiamo deciso di fare una lunga passeggiata dopo cena. 

Giorno 3

L’ultima mattina del nostro soggiorno a Torino, siccome il tempo scarseggiava e avremmo preso il treno di ritorno subito dopo pranzo, abbiamo deciso di noleggiare dei monopattini elettrici per raggiungere il polmone verde della città.

Parco del Valentino

Abbiamo approfittato della bellissima giornata e del cielo azzurro per passeggiare all’interno del Parco del Valentino, l’oasi verde sulle rive del Po. Il parco è davvero immenso e ci sono così tante cose da vedere che non basterebbe nemmeno una mattinata per esplorarlo tutto!

Torino, Parco del Valentino
Parco del Valentino

Itinerario di 2 giorni a Torino: conclusione

Questo itinerario di 2 giorni a Torino è stato pensato per chi ha poco tempo a disposizione e, soprattutto, per chi ama esplorare le città a piedi. Quello che ho visitato io è il minio da vedere per la vostra prima volta a Torino.
Se dovessi tornare, invece, mi piacerebbe esplorare i dintorni della città. Voi avete dei consigli per me? 

24 commenti su “Itinerario di 2 giorni a Torino”

  1. Che bello sentir parlare di Torino! Sono piemontese e ho studiato proprio a Torino, per cui forse sono un po’ di parte, però trovo che sia una città bellissima e spesso sottovalutata. Trovo che non abbia niente di meno rispetto a tante capitali europee.

    Rispondi
  2. Io ti consiglio tutte le regge sabaude, Stupinigi e Superga assolutamente! Io tornerò a Torino a fine aprile proprio per visitare ancora questi luoghi: e poi Torino è una splendida città, ricchissima di luoghi storici e intrisi di significato. La prossima volta visita anche i Musei Reali e i Musei del Cinema, ti stupiranno!

    Rispondi
    • Purtroppo dovevo scegliere un solo museo, altrimenti non sarei riuscita a visitarla tutta! Prossima volta avevo già messo in conto Superga, ma ascolterò anche gli altri tuoi consigli!

      Rispondi
  3. Quando tornerai… assolutamente Superga!!

    Comunque ho visto che eri super contenta di andare al Museo Egizio.. anche io l’ho adorato! 🙂 Boh, saranno reminiscenze delle elementari… però anche per me la storia egizia ha sempre avuto un fascino incredibile!

    Rispondi
  4. Sono stata molte volte a Torino, ma sempre in giornata. E’ sicuramente una città molto bella da visitare, molto elegante e offre davvero molte attrazioni. Il Museo Egizio è sicuramente il mio preferito, ma anche Piazza Castello!

    Rispondi
  5. Sono stata solo una volta a Torino e ho dedicato la giornata al Museo Egizio, della città ho potuto vedere veramente poco. E’ un vero salotto e mi pento molto di non averle mai dato il giusto valore. La Galleria è un vero salotto

    Rispondi
  6. Sono sempre stata a Torino in giornata, partendo da Milano, con mete prefissate e minuti contati. Mi piacerebbe organizzare un weekend per vedere la città con la calma che merita. È piena di meraviglie!

    Rispondi

Lascia un commento