Cosa vedere in crociera a Lisbona


In questo articolo scoprirete, partendo dall’attracco della costa crociere alla capitale del Portogallo, cosa vedere in crociera a Lisbona in un giorno partendo dal famoso porto di Lisbona, con piccole accortezze e consigli che ho testato personalmente, grazie anche a un viaggio di 4 giorni che avevo fatto precedentemente e che mi è servito per ispirazione.

Lisbona è la tappa della crociera che ho scelto nel mio ultimo viaggio, supportata comunque da Omar, nonostante lui avesse in mente di sceglierne un’altra. Ho sempre amato il Portogallo e questa sarebbe stata una nuova occasione per scoprire la città il più possibile, vivendola e respirandola a pieni polmoni. L’importante è capire bene cosa vedere in crociera a Lisbona con così poco tempo a disposizione, per riuscire a inserire tutte le attrazioni che più vi potrebbero interessare.

Porto di Lisbona: dove si trova? È vicino al centro?

Prima di parlarvi finalmente di cosa vedere in crociera a Lisbona, sono costretta a farvi un breve ma fondamentale escursus sul porto di Lisbona. Comincio la mia giornata in nave all’alba, perché ancora prima di fare colazione corro sul ponte più alto per ammirare l’arrivo a Lisbona. Infatti, per raggiungere il punto di attracco, dovrete passare sotto il ponte rosso, Ponte 25 de Abril per la verità, che attraversa l’estuario del fiume Tago e rimane quindi sospeso sopra le nostre teste. Uno spettacolo incredibile, da guardare con gli occhi all’in su.

Consiglio spassionato numero 1. Noi, per ora, abbiamo sempre viaggiato con Costa Crociere e, quindi, so che la sera lasciano in cabina il Today, un giornalino di viaggio che spiega quello che succederà il giorno dopo, compreso l’orario di arrivo al porto. Quindi, controllatelo e saprete esattamente a che ora arriverà la crociera a Lisbona. Vi basterà puntare la sveglia un’oretta prima, per essere sicuri di non perdervi il momento.

Ora vi chiederete: dove si trova il porto di Lisbona? E’ vicino al centro?
E’ qui che riceviamo la prima sorpresa. Infatti, io sapevo che la nave avrebbe attraccato nel porto di Lisbona, un po’ lontano dal centro città, ma comunque raggiungibile facilmente grazie a una navetta. Invece, la nave ha attraccato a pochi passi da Praca do Comercio, l’enorme piazza rettangolare che dà sul fiume e dal cui centro si staglia la statua equestre di Re Giuseppe I. Questo vi permetterà, quindi, di scendere gli scalini della nave e di ritrovarvi già nel centro della capitale.

Cosa vedere in crociera a Lisbona

Prima di cominciare il tour su cosa vedere in crociera a Lisbona, fermatevi alla prima stazione della metropolitana che troverete. In questo caso, ce n’è una sul lato destro di Praca da Comercio, se avrete le spalle rivolte al fiume. Se non capite bene le macchinette automatiche che vi troverete davanti, potete tranquillamente rivolgervi alle biglietterie. Dovrete comprare un biglietto giornaliero, al prezzo di €6.40, perché durante questa giornata prenderemo almeno 4 volte il tram.

Una volta che avrete il biglietto tra le vostre mani, non sarà facile scegliere cosa vedere in crociera a Lisbona.
Vi basterà guardare la maestosa porta che decora uno dei lati della piazza che porta a Rua Augusta, una lunga strada pedonale piena di baretti, pasticcerie e negozi che vi condurrà a un’altra famosa piazza: Praca da Figueira.

L’elevador de Santa Justa

Prima di raggiungere questa piazza, però, tenete d’occhio tutte la strade che si aprono alla vostra sinistra. Infatti, quasi alla fine della Rua Augusta, in una di queste stradine vedrete una costruzione un po’ particolare: l’elevador de Santa Justa, un ascensore panoramico che vi permetterà di ammirare Lisbona dall’alto.

Il costo dell’attrazione è compreso in quello giornaliero che abbiamo fatto all’inizio della nostra giornata, altrimenti il prezzo è 5,30€ per un biglietto di andata e ritorno. Alle 8 di mattina, c’eravamo solo noi e pochi altri turisti, quindi immaginate la pace e la meraviglie quando siamo arrivati in cima e abbiamo potuto riempirci gli occhi con la città. Per una come me, che adora ammirare il panorama delle città viste dall’alto, è un appuntamento imperdibile qualsiasi punto panoramico. Infatti, lo ammetto: quando organizzo qualsiasi tipo di viaggio, una delle prime cose su cui mi documento è proprio il punto più alto da cui osservare la città.

Cosa vedere in crociera a Lisbona?
Sicuramente, dovreste salire in cima all'Elevador de Santa Justa per ammirare la vista panoramica della città
Vista panoramica dall’Elevador de Santa Justa

Tornati con i piedi terra, ci dirigiamo verso Praca da Figueira. Questo è il nostro punto di partenza per le nostre prossime mete. Usciti dalla via, dirigetevi alla fermata del tram che rimarrà alla vostra destra e attendete il tram E15. Non potete sbagliarvi, perché come voi lo aspetteranno tante altre persone.

Il motivo? Vi porterà alla maestosa…

Torre di Belem

Sicuramente, se dovete scegliere cosa vedere in crociera a Lisbona, questa attrazione non può assolutamente mancare. Una volta arrivati nel quartiere della torre di Belem, potrete ammirare il monastero dos Jerónimos e i giardini al suo fianco. Purtroppo, avendo solo una giornata, abbiamo dovuto fare delle scelte e, per visitare tutto quello che avevamo in mente, ci siamo convinti a non entrare né nel monastero né nella torre, per evitare code e soprattutto ritardi. 

Ammirato quindi il monastero dall’esterno, ci siamo diretti verso il fiume, dove si staglia il monumento alle Scoperte: un grande blocco di pietra bianca che rappresenta una caravella con uno scudo portoghese su entrambi i lati. Ai lati della caravella, invece, si trovano due file di discendenti con vari personaggi, che rappresentano gli eroi che parteciparono alle scoperte realizzate fra il XV e il XVI secolo.

È da qui che parte il lungo vialone che, affacciandosi sul fiume, vi porterà dritti alla torre di Belem, che comincerete a vedere in lontananza. In realtà non proprio dritti, perché a un certo punto dovrete fare una piccola deviazione a destra per raggiungerla, se non volete cadere in acqua. La torre è maestosa, fatta in pietra e con un ponte a collegare il portone di entrata alla terraferma. Quel giorno, purtroppo, era nuvoloso e sembrava quasi una torre fantasma, ma qualche anno fa c’ero stata in una bella giornata di sole. Vi metto entrambe le foto, a dimostrazione di quanto la luce può cambiare la prospettiva di qualsiasi cosa.

La bellezza della Torre di Belem fotografata in due giornate diverse
Torre di Belem

Consiglio spassionato numero 2. Provate i famosissimi Pasteis de Belem! Io, purtroppo, sono celiaca e, vista la coda, Omar non ha voluto perdere tempo per provarlo, anche perché ha un brutto difetto lui: non gli piace la cannella. Questi dolci, invece, sono fatti proprio con crema pasticciera e cannella e sono buonissimi.

Tornati in centro, siamo scesi dal tram in Praca do Comercio e siamo risaliti in crociera per pranzare. Purtroppo, sempre per la mia celiachia, abbiamo preferito mangiare a bordo, perché è difficile trovare posti sicuri per me e non avevo sicuramente voglia di sentirmi male proprio quei giorni, ma prima di finire il nostro viaggio dovevamo ancora visitare un posto.

Il Tram 28 di Lisbona: come visitare il quartiere di Alfama?

A questo punto, rimane solo una domanda da porci: come visitare il quartiere di Alfama? E la risposta può essere solo una: con il tram 28 di Lisbona.
Usciamo, quindi, nuovamente dopo pranzo e rifacciamo tutta la strada di stamattina, per arrivare nuovamente in Praca da Figuieira e, attraversando la piazza e poi prendendo la strada a destra, raggiungere Largo Martim Moniz, dove questa volta aspettiamo il tram 28, una vera istituzione di Lisbona. E’ un classico tram, con pochi posti e pieno di gente del posto, per cui bisognerà lottare per prendere posto, ma soprattutto stare attenti ai possibili borseggiatori.

Consiglio spassionato numero 3. Divertitevi su questo tram. Se vedete qualcosa che vi piace, scendete e riprendete poi quello che arriverà dopo. Perdetevi per le strade del quartiere di Alfama e cercate di scoprire quanti più Miradouri possibili, per immortalarli con le vostre macchine fotografiche, ma soprattutto con i vostri occhi. Questo quartiere, inoltre, vi regala anche uno scorcio della vita a Lisbona, grazie alle svariate persone che saliranno a bordo e con cui incrocerete uno sguardo o un sorriso. Capito perché non può mancare tra le vostre scelte su cosa vedere in crociera a Lisbona?

La vista di Lisbona da un miradouro del quartiere di Alfama
Vista di Lisbona dal quartiere di Alfama

Avete davvero un’ampia scelta su cosa vedere in crociera a Lisbona, tanto che un giorno non basterà mai. Io ho voluto condividere con voi i posti che più mi sono rimasti nel cuore nel mio unico giorno di escursione nella capitale del Portogallo e che da sempre volevo vedere. Sapevo che mi sarei innamorata del panorama dalla vetta dell’Elevador di Santa Justa, sapevo che avrei apprezzato particolarmente la maestosità della Torre di Belem e sapevo che mi sarei divertita tantissimo a perdermi tra i quartieri dell’Alfama.

Se vi piacciono questi consigli su come visitare città europee in un giorno, vi invito a scoprire anche Marsiglia, Malaga, Roma e le Langhe del Barolo.

15 commenti su “Cosa vedere in crociera a Lisbona”

  1. Lisbona doveva essere la meta per i miei 30+10 anni (Daniele) ma purtroppo il lockdown dei primi mesi del 2020 ha cancellato questo viaggio!
    Sinceramente non vediamo l’ora di recuperarlo soprattutto per poter visitare la Torre di Belem, fare un giro nel tram 28, visitare i quartieri e i belvedere di questa città e fare una bella scorpacciata di Pastel de nata!

    Rispondi
  2. Paola chiudendo gli occhi sembrava di essere lì a Lisbona insieme a te! Mi hai fatto venir voglia di visitarla per davvero e sento già in bocca il sapore della crema pasticcera e della cannella, anche io come Omar non la amo, ma farò un’eccezione!

    Rispondi
  3. Lisbona è una città che adoro la decadenza del quartiere di Alfama, le sue terrazze, l’ottima cucina, una città da visitare assolutamente, è raccolta per cui in effetti anche nello scalo della crociera si può vedere tanto.

    Rispondi
    • È una delle mie città europee preferite!

      Nel quartiere dell’Alfama mi ci perderei per ore!
      E si, la conformazione della città aiuta parecchio anche se si ha poco tempo a disposizione!

      Rispondi
  4. Sono stata a Lisbona durante un viaggio on the road del nord del Portogallo. Devo ammettere che non ho mai pensato di visitare una città facendo una crociera. Dall’articolo sembra proprio una bella esperienza 🙂

    Rispondi
    • Più che altro in crociera visiti tante città di nazioni anche diverse, ma di corsa!

      La cosa positiva è che a bordo ti rilassi tantissimo! Magari farò un pezzo su com’è la vita in crociera!

      Rispondi
  5. Ragazzi anche noi abbiamo visitato questa città fugacemente, nonostante non fossimo in crociera!
    Tante volte si pensa che non abbia senso visitare una nuova città in così poco tempo, invece anche secondo noi ne vale sempre la pena!

    Rispondi
    • Ciao!

      Secondo me, in crociera, se si sceglie il tour giusto, vale assolutamente la pena!
      Pensate che io, da bambina, ne facevo almeno una all’anno con i miei nonni e Barcellona, in questo modo, l’ho vista così tante volte che ormai la so quasi a memoria!

      Rispondi

Lascia un commento