Organizzare 2 giorni a Rimini: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare

Ho avuto l’opportunità di trascorrere 2 giorni a Rimini in occasione del TTG, la fiera del turismo che raccoglie i più grandi tour operator, agenzie di viaggio e operatori del turismo d’Italia, d’Europa e del mondo.
In questo modo, ho potuto apprezzare una città vivace, con un bellissimo centro storico e una passeggiata sul mare piena di vita. 

Dove dormire a Rimini

Il TTG si svolge in ottobre, ma non mi sono lasciata sfuggire l’opportunità di prenotare uno degli hotel vista mare lungo la passeggiata della marina di Rimini. È una posizione strategia sia per raggiungere il quartiere della fiera, ma anche per arrivare, in circa 20 minuti a piedi, al centro, dove sono concentrate le maggiori attrazioni della città. 

Dove mangiare a Rimini 

In 2 giorni a Rimini avrete l’occasione di provare diverse tipe di cucine. Sul lungomare, troverete una grande varietà di locali, forse un po’ turistici, ma davvero per tutti i gusti. Ci sono ristoranti di pesce, pizzerie, locali da aperitivo e vari pub. Tra i pub, mi sento di consigliarvi il Nelson’s Rimini, un locale davvero carino e ospitale, che tra l’altro ci ha permesso di vedere la partita durante la cena!

In centro, invece, ho provato una super piadina senza glutine, di cui vi parlerò approfonditamente più avanti, ma che sicuramente vi consiglio. Oltre ad essere gluten free, ha un’altra caratteristica molto particolare: è di pesce! Infatti, il locale si chiama Salumarina e, vi assicuro, dovete assolutamente provarlo. Non ha solo piadine senza glutine, quindi è adatto davvero a tutti!

Organizzare 2 giorni a Rimini: cosa vedere

Come già vi ho accennato, visitare Rimini non è così difficile, anche se avete poco tempo!
Le maggiori attrazioni, infatti, si trovano proprio nel suo centro storico e sono facilmente raggiungibili tra di loro a piedi, oppure in monopattino elettrico e in bici, visto le strade sicure e i parchi che troverete attorno alla città!

Arco di Augusto

Per visitare Rimini a piedi, vi suggerisco da partire dall’Arco di Augusto, che è proprio la porta di entrata della città, da cui parte Via Flaminia.
L’Arco, dedicato all’imperatore romano Augusto, è il più antico tra quelli romani, perché costruito nel 27 a.C.
Proprio da qui, si entra nel vero cuore di Rimini, composto da piccole stradine e imponenti piazze, con grandi monumenti che vi stupiranno ogni volta, insieme ai suoi palazzi e ai suoi musei. 

Organizzare 2 giorni a Rimini: Arco di Augusto
2 giorni a Rimini: Arco di Augusto

Piazza Tre Martiri

Chiamata così in onore di tre partigiani che vennero giustiziati proprio in questa piazza.
Si tratta del cuore di questa città, piena di negozi, uffici e bar che la rendono piuttosto animata e piena di vita. 

Piazza Tre Martiri
Piazza Tre Martiri

Qui, troverete l’imponente Torre dell’Orologio, costruita nel 1547, con una particolare caratteristica: l’orologio, infatti, ha un calendario ripetuto di fasi lunari, segni zodiacali e mesi. Ai piedi della torre, troverete invece il monumento ai caduti della Seconda Guerra Mondiale. 
Inoltre, troverai la statua bronzea di Giulio Cesare, a cui inizialmente era dedicata la piazza e che ricorda il discorso fatto alle sue legioni dopo l’attraversamento del fiume Rubicone. Infine, troverete il delicato e suggestivo piccolo tempio di Sant’Antonio di Padova, dalla forma ottagonale. 

Piazza Cavour

Un’altra immensa piazza della città è Piazza Cavour, che dovete assolutamente vedere se avete l’occasione di trascorrere 2 giorni a Rimini.
A differenza di Piazza Tre Martiri, qui si respira un’atmosfera medievale, con i magnifici palazzi che si affacciano in tutta la loro imponenza. 

Antica Pescheria di Piazza Cavour
Antica Pescheria di Piazza Cavour

Troverete il Palazzo del Podestà, costruito nel 1334 con i suoi tre archi gotici. Potrete ammirare anche, vicino ad esso, Palazzo dell’Arengo, un elegante edificio in stile romanico-gotico, che al suo interno conserva affreschi del 1300. Troverete anche Palazzo Garampi, che oggi è sede del Comune, e il Teatro Comunale, in stile prettamente neoclassico. 

Al centro di questa grande piazza, invece, troverete la statua di Paolo V e la Fontana della Pigna. Quest’ultima era l’unica risorsa di acqua potabile della città, prima della costruzione dell’acquedotto pubblico, avvenuta nel 1912. Ad un lato della piazza, inoltre, potrete ammirare l’Antica Peschieria: un doppio porticato con banconi in marmo.

Tempio Malatestiano

Il Tempio Malatestiano è chiamato dai cittadini Duomo ed è il principale luogo di culto di Rimini.
I lavori iniziarono sotto l’ordine di Sigismondo Pandolfo Malatesta, per renderlo un monumento grandioso. Fu Leon Battista Alberti a costruire la facciata, ispirata alle forme dell’arco trionfale romano, ma incompiuta nella parte alta. L’interno, invece, presenta ampie arcate a sesto acuto. 

Ponte di Tiberio

Dulcis in fundo, la mia parte preferita di Rimini: Ponte di Tiberio. Si tratta di un ponte di 5 arcate che formano dei cerchi perfetti nelle acque del fiume Marecchia. Rappresenta uno dei ponti ormai superstiti e fu eretto per ordine di Augusto, ma fu chiamato così perché il suo compimento risale proprio al periodo del suo successore, Tiberio. 

Ponte di Tiberio
Ponte di Tiberio

Dal Ponte di Tiberio, inoltre, si raggiunge Borgo San Giuliano, che non potete sicuramente perdervi se passate 2 giorni a Rimini.

Le spiagge di Rimini

Avendo a disposizione solamente 2 giorni a Rimini, ho scelto di trascorrerne uno lungo le spiagge della marina. Le spiagge di Rimini sono proprio come le immaginate: lunghe distese di sabbia, che si perdono a vista d’occhio e che vi lasceranno dentro una bellissima sensazione di pace, che deriva dall’odore di mare che vi arriverà subito alle narici. 

2 giorni a Rimini: conclusione

2 giorni a Rimini sono sicuramente pochi per visitare al meglio la città, ma perché non approfittarne per assaporarla un minimo?
Sicuramente l’anno prossimo, per l’ennesimo TTG, tornerò e mi dedicherò ad altri aspetti della città che ho lasciato da parte, come appunto Borgo San Giuliano! 

E voi? Siete mai stati a Rimini

20 commenti su “Organizzare 2 giorni a Rimini: cosa vedere, dove dormire e dove mangiare”

  1. Ci credi che sono stata per ben tre volte a Viserbella, vicinissima a Rimini, ma non ho mai messo piede in questa città? Che vergogna! Soprattutto dopo aver letto questo articolo. Prometto di rimediare la prossima volta, magari in bassa stagione quando le temperature sono più miti e c’è meno gente in giro.

    Rispondi
  2. Anche noi abbiamo conosciuto Rimini grazie alle varie fiere alle quali abbiamo avuto modo di partecipare.. e devo dire che io me ne sono innamorata subito. Non tanto del lungomare e delle spiagge, ma soprattutto del suo grazioso centro storico. Un incanto forse troppo sottovalutato.

    Rispondi
  3. Ci credi che non sono mai andata a Rimini? Magari ne ho un’idea sbagliata, ma mi da l’idea di un posto caotico e super affollato, ma magari dopo aver letto il tuo articolo potrei dargli una chance!

    Rispondi
  4. Durante il TTG di Rimini io ho pernottato a Riccione, solamente perché oramai ho il mio hotel di riferimento che alla mattina mi preparava solo per me pancake senza glutine! In più c’è un’ottimo ristorante di pesce in Viale Ceccarini con cui una separata, per noi è favoloso!

    Rispondi
  5. Ciao Paola. Anche io amo Rimini d’inverno e ci vado spesso. La prossima volta ti consiglio di fare un salto anche nel quartiere detto Borgo San Giuliano, è tappezzato di murales omaggio a Fellini e non solo. Farai splendide foto.

    Rispondi
  6. Bella idea quella di organizzare una mini vacanza e allo stesso tempo partecipare alla fiera del turismo, mi piace Rimini, è super accogliente e organizzata e offre tante cose da fare e vedere oltre il mare

    Rispondi
  7. Ho visitato Rimini nell’inverno del 2020, prima del covid, e l’ho trovata una città festosa e ricca di fascino: mi sono molto piaciuti l’architettura e il suo centro storico molto vivace e con uno splendido omaggio al grande Fellini!

    Rispondi
  8. Io quest’anno ho fatto la “pazzia” di fare tutto in giornata da Trieste! Lo so può sembrare allucinante ma dato che a me interessa solo il padiglione della Grecia era inutile restare a pernottare; ma! Prossimo anno mi fermo sicuramente e grazie a tuoi consigli saprò cosa fare a Rimini nel tempo libero

    Rispondi

Lascia un commento